Chiudi il banner
Questo sito utilizza esclusivamente cookie analytics e tecnici.

Ai sensi del provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante della Protezione dei Dati Personali per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto il consenso degli utenti (art. 13 del Codice privacy).

Per maggiori informazioni consulta l'informativa estesa

Referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione - 12 giugno 2022.

Il Sindaco informa che con decreti del Presidente della Repubblica 7 aprile 2022, sono stati indetti per domenica 12 giugno 2022 cinque referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione:

1) Referendum popolare per l'abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilita' e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi.

2) Referendum popolare per la limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale

3) Referendum popolare per la separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati.

4) Referendum popolare per la partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte.

5) Referendum popolare per l'abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura

 

Votazione

La votazione si svolgerà nel giorno di domenica 12 giugno dalle ore 7 alle ore 23.

L’elettore per votare, deve esibire al presidente di seggio la tessera elettorale personale (o un attestato sostitutivo) e un documento di riconoscimento.

 

Possibile opzione per gli elettori A.I.R.E. di votare in Italia. Scadenza 17 aprile 2022

In base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, gli elettori italiani iscritti all'AIRE votano per corrispondenza all'estero.  Possono tuttavia optare per il voto in Italia ( art. 1 commi 3 e 4 della L. 459/2001 e art. 4  del D.P.R.  104/2003) facendo pervenire apposita richiesta all'Ufficio Consolare della circoscrizione di residenza dell'elettore entro il 17 aprile 2022. Il Ministero degli Affari Esteri ha predisposto apposito modello utilizzabile per esercitare l'opzione .

 

Voto degli elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio, cure mediche e familiari conviventi. Termine per la presentazione delle domande 11 maggio 2022

In occasione dei Referendum abrogativi di domenica 12 giugno 2022, indetto con decreti del Presidente della Repubblica in data 6 aprile 2022, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n.82 del 7/04/2022, gli elettori che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovino temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricada la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza nella circoscrizione estero previa espressa opzione, valida solo per questa consultazione (art. 4-bis della legge n. 459/01 come modificato dalla legge n. 165/2017).
Gli elettori interessati iscritti nelle liste elettorali del Comune di LUCIGNANO che si trovino o si troveranno nelle condizioni sopraindicate devono presentare apposita domanda all'Ufficio Elettorale entro il trentaduesimo giorno antecedente la votazione in Italia (11 MAGGIO 2022).

 

Dichiarazione per la nomina in via prioritaria a scrutatore di seggio. 

La nomina degli scrutatori di seggio elettorale, da parte della Commissione elettorale comunale, avverrà scegliendo, in via prioritaria, coloro che, iscritti all’albo degli scrutatori di seggio, si trovano in una delle seguenti condizioni:
-Persone in stato di disoccupazione ed iscritte nelle liste del Centro per l’Impiego ( ai sensi dell'articolo 19 del Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 150) ;
-Persone in carico ai servizi sociali in condizione di povertà o con reddito limitato o situazione economica disagiata ( ai sensi della dell'articolo 7, comma 6, lettera a), della legge regionale 24 febbraio 2005, n. 41);
-Studenti non lavoratoratori.
Il termine per la presentazione della dichiarazione  è il 19 maggio 2022.

 

Voto domiciliare

La legge 27 gennaio 2006, n. 22 prevede la possibilità di esercitare il diritto di voto presso il proprio domicilio  per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione.
Gli elettori aventi i requisiti devono far pervenire, al sindaco del comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, apposita dichiarazione e certificazione medica entro il 23/05/2022 ( ventesimo giorno antecedente la data della votazione).